Visita a Palazzo dei Trecento Domenica 20 Novembre

Un edificio, nonché simbolo della città, dalla storia ricca di aneddoti e vicissitudini.
Il palazzo fu costruito attorno al 1185 come sala per assemblee dei diversi organi del Comune di Treviso (Domus Comunis) sostituendo l’antico edificio nei pressi del duomo; il suo completamento risale al 1268, anno in cui fu portato a compimento anche un edificio attiguo adibito a carcere.
Nel corso dei decenni il Palazzo fu sede del Tribunale dei Consoli, luogo di pubbliche assemblee (le concioni), luogo in cui il podestà amministrava la giustizia, sede del Maggior Consiglio, detto anche dei Trecento.
Nel 1944 il palazzo fu poi vittima di un bombardamento che causò gravi danni alla struttura e agli affreschi del salone, tanto che inizialmente si prefigurò l’ipotesi della completa demolizione. Grazie all’intervento dell’allora soprintendente Ferdinando Forlati, si decise di procedere al restauro delle pareti superstiti e alla ricostruzione delle parerti irrimediabilmente crollate, della copertura e dei merli.